UDC Abruzzo

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Gli italiani alle urne

E-mail Print PDF
Domenica 13 aprile dalle ore 8 alle ore 22 e lunedì 14 aprile dalle ore 7 alle ore 15.00 si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Lo scrutinio per l’elezione della Camera e del Senato avrà inizio lunedì 14 aprile, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato.

Gli elettori sul territorio nazionale, sulla base dei dati riferiti al 45° giorno antecedente la data della votazione e suscettibili di lievi modificazioni al termine della revisione straordinaria delle liste elettorali attualmente in corso, sono per la Camera dei deputati 47.295.978 di cui 22.688.262 maschi e 24.607.716 femmine, per il Senato della Repubblica 43.257.208 di cui 20.620.021 maschi e 22.637.187 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori.

Le sezioni elettorali sono 61.225.
Gli elettori residenti all’estero, che voteranno per la circoscrizione estero, sulla base dei dati provvisori sono per la Camera dei deputati 2.812.400, per il Senato della Repubblica 2.531.560 ed eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.

Ma lunedì prossimo sarà anche guerra di exit poll e proiezioni sugli schermi televisivi.
Le reti tv si sfideranno infatti a colpi di percentuali e previsioni a partire dalla chiusura dei seggi fino a notte fonda per poi continuare martedì con i risultati delle elezioni amministrative.
Cominceranno Rai e Sky Tg24 con il primo exit poll firmato dall’Istituto Consortium di Nicola Piepoli diffuso già alle 15.00. Il secondo arriverà alle 15.50.
Dalle 16.00 in poi, a intervalli regolari di mezz’ora, saranno diffuse le proiezioni, sia sugli schermi del servizio pubblico che su quelli del canale all news diretto da Emilio Carelli.
Niente exit poll, invece, per gli esiti delle amministrative per Sky, che rimanda tutto alle proiezioni del martedì, quando inizierà lo spoglio per comuni, province e regioni.
In Rai, invece, alle 12.00 del martedì attesi i primi exit poll per Comune di Roma e Friuli-Venezia Giulia. Dalle 15 la prima proiezione, cui seguiranno le altre diffuse a intervalli di un'ora circa. Diverso il discorso per la Regione Sicilia, dove lo spoglio inizierà senza soluzione di continuità chiuso quello delle politiche: la Rai garantisce in primo exit poll alle 15.30 di lunedì, poi proiezioni a partire dalla 22.00.
Niente exit poll, invece, per Mediaset, che per la sua maratona ha scelto la Ipsos di Nando Pagnoncelli: proiezioni dalle 16.00, circa, di lunedì e poi aggiornamenti a intervalli di 20-30 minuti.