UDC Abruzzo

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

De Laurentiis: più fondi, meritocrazia e formazione manageriale per il volontariato

E-mail Print PDF

Fondi e capacità manageriali di questo hanno bisogno le associazioni e ne hanno parlato oggi  i maggiori rappresentanti dei gruppi di volontariato e del no profit della Provincia dell'Aquila, alla tavola rotonda svoltasi questa mattina all'Hotel Salviano, ad Avezzano, intitolata Sociale: una risorsa invisibile. Diamole un volto. Ad ascoltare i presidenti delle associazioni non mancavano Rodolfo De Laurentiis, Candidato Presidente alle Regionali e il Candidato Domenico Mancini,  già assessore alle Politiche sociali del Comune di Avezzano. Ente  che, grazie a questo amministratore, è il fiore all'occhiello dell'Abruzzo, per il sociale. "Costruiamoci l'abilità di investire al meglio gli stanziamenti che ci sono affidati" fa appello anche alla formazione manageriale nel volontariato Mario Vitale, Presidente dell'associazione Nasi rossi d'Abruzzo e Ornella D'Alessandro, Presidente della Croce Verde di Avezzano, mette il dito nella piaga: "Il politico deve conoscere la realtà, dobbiamo affrontare situazioni particolari e i soldi on ci sono". "E' pur vero che i contributi devono arrivare" ribadisce Domenico Babbo, Presidente dell'Avis di Avezzano e spera: " Mi piacerebbe che un politico donasse il sangue" .  Annuiscono in sala De Laurentiis e Mancini che da anni sono donatori di sangue. Scuote il pubblico raccontando la sua esperienza di vita Stefano Di Giuseppe, Presidente associazione Help Handicap. Il giovane porta avanti una serie di progetti che riesce comunque a realizzare, nonostante gli stanziamenti coprano nemmeno il 30% del fabbisogno sociale nella Marsica.  Domenico Mancini con i suoi 200 mila euro a disposizione, in Comune,  ha fatto miracoli in un anno e le associazioni dimostrano di aver apprezzato il suo impegno sostenendolo in  questa corsa per la Regione Abruzzo. De Laurentiis è l'unico candidato Presidente ad aver previsto nel suo programma un capitolo per la solidarietà:  "In Abruzzo la solidarietà dovrà essere al centro della nuova politica regionale con la previsione di interventi che sostengano la famiglia e ne agevolino la disponibilità, per la tutela delle fasce più deboli della popolazione_ dichiara l'on. De Laurentiis _ Questo incontro non sarà l'unico. Regioni e istituzioni, con me al governo, dovranno sostenere concretamente e costantemente le iniziative per il sociale. Più fondi al volontariato e alle associazioni tenendo presente però il principio della meritocrazia" conclude il candidato presidente.