UDC Abruzzo

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sanità e Regione: Menna (Udc)

E-mail Print PDF
(16/09/2009 13.44) (acra“Dopo la lite tra Redigolo e Venturoni, è tempo che la politica, in Abruzzo, torni a riappropriasi delle scelte in materia sanitaria. Alla scadenza, peraltro imminente, del mandato di Redigolo, il Presidente Chiodi chieda di essere nominato lui commissario, perché il luogo deputato a decidere quanti dovranno essere gli ospedali o quante dovranno essere le ASL è solo il Consiglio Regionale”.E’ quanto sostiene oggi il capogruppo dell’UDC in Consiglio regionale Antonio Menna. “ Venturoni- ha proseguito Menna - si confronti con i Gruppi e con i partiti sulle scelte per il riordino della rete ospedaliera, sul piano sanitario o sulla rimodulazione dei fondi ex art.20 finalizzati alla messa in sicurezza delle strutture ospedaliere.L’Assessore,poi chieda al Governo la modifica del Decreto sul terremoto così da poter procedere alla Aziendalizzazione dei policlinici di Chieti e l’Aquila, richiesta questa formulata ed approvata all’unanimità anche dai Senati Accademici delle Università di Chieti e l’Aquila e come sta facendo la vicina Regione Marche. Il Commissario Redigolo aveva un unico compito, quello del rispetto del piano di rientro, e quindi ha proceduto a tagli facendo un dioscorso ragionieristico pur far quadrare i conti Il nostro mandato- ha concluso Menna - non può ridursi ad un semplice pareggio di bilancio; noi sappiamo quanto queste strutture siano importanti, sotto il profilo socio-sanitario, per le zone interne del nostro territorio popolato, prevalentemente, da persone anziane. La loro chiusura non risolverebbe il problema della spesa e inoltre aumenterebbe la disparità dei servizi in un territorio già di per se svantaggiato e penalizzato’’.